La Suprema Corte di Cassazione sulla c.d. prova di resistenza